ASL - Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova - Regione Lombardia
 Ven 19 settembre 2014 -  | | Home | Mappa | Aiuto 
ASL Mantova - Motore di ricerca
 
ASL Mantova - Informazioni
Azienda ASL
Struttura e funzioni ASL
Piano di Organizzazione Aziendale (P.O.A.) 2012-2014
Amministrazione Trasparente
Albo Pretorio Online
Pubblicazioni
Asilo nido 'Nel Parco'
Archivio news ed eventi
Archivio link
Archivio Periodici ASL
ASL Mantova - Azienda online
Carta dei Servizi: prestazioni ASL
Tariffario Dip. Prev. Medica
Tariffario Dip. Prev. Veterinaria
Modulistica
Bandi e concorsi
Albo Fornitori
Osservatorio prezzi e protesica
Corsi di formazione
ASL Mantova - Tematiche
Alimenti Nutrizione
Area sociale
Area veterinaria
Donazione organi e tessuti
Educazione alla salute
Epidemiologia
Esenzioni ticket
Estate sicura 2014
Lavoro e salute
Malattie rare
Medicina legale
Medicinali e vigilanza
Promozione salute sul lavoro
Salute mentale
Salute nelle comunità
 Bullet Comunità infantili
 Bullet Screening tumori
 Bullet Malattie di rilevanza sociale
 Bullet Atti convegni
Sanità pubblica
ASL Mantova - Territorio
Distretti socio-sanitari
Distretti veterinari
ASL Mantova - Aziende accreditate
Prestazioni specialistiche
Ospedali e strutture sanitarie
Medici di famiglia (MMG/PdF)
RSA-CDI online
Farmacie e turni
Prontuario dimissioni ospedaliere
ASL Mantova - Area riservata
Dipendenti
Medici di famiglia
Medici specialisti
Farmacisti
RSA
ASL Mantova - Link
Regione Lombardia
Regione Lombardia - Salute
Regione Lombardia - Famiglia
Carta Regionale dei servizi
Ministero della Salute
Provincia di Mantova
Salute nelle comunità
Tematiche > Salute nelle comunità > Screening tumori > Tumori colon retto Indietro
bullet Documenti  bullet News
bullet Screening tumori colon retto
I tumori del colon retto rappresentano la seconda causa di morte per tumore sia per gli uomini (dopo quello del polmone) che per le donne (dopo quello della mammella). In Italia sono circa 28.000 i nuovi casi diagnosticati ogni anno e 18.000 i morti per questa neoplasia.
Nella provincia di Mantova si verificano circa 250 nuovi casi all' anno di questo tumore e si registrano oltre 100 morti.

Il 90% dei casi diagnosticati su base clinica riguarda individui sopra i 55 anni dove la malattia è localizzata soprattutto nel sigma e nel retto. La sopravvivenza a 5 anni dipende dallo stadio alla diagnosi; infatti è del 90% quando la malattia è limitata alla parete intestinale, scende al 35-60% in caso di coinvolgimento dei linfonodi regionali ed è meno del 10% in soggetti con malattia metastatica Queste considerazioni spiegano a sufficienza come la possibilità di intervenire attraverso una diagnosi precoce sia una grande opportunità che non può essere trascurata.

La Regione Lombardia, nell'ambito della progressiva realizzazione del Piano Oncologico Regionale, ha approvato l'avvio su tutto il territorio regionale dello screening per la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori del colon retto.
La campagna di prevenzione per i tumori del colon retto è rivolta a tutti i cittadini, uomini e donne, di età compresa tra i 50 e i 69 anni, assistiti nella provincia di Mantova. Si tratta in tutto di quasi 100.000 persone coinvolte.
Viene proposto in questa fascia di età perché il rischio di ammalarsi di questo tumore è più elevato ed è anche più elevata, grazie alla precocità della diagnosi, la possibilità di intervento tempestivo con ottimi risultati.
Il vantaggio fornito da un programma organizzato di screening è di offrire un percorso pianificato e gratuito a tutte le persone coinvolte e di assicurare un livello qualitativo di esecuzione degli accertamenti adeguato e controllato nel rispetto dei criteri di qualità stabiliti anche dalle apposite Linee Guida approvate dalla Regione Lombardia per l' esecuzione di questo screening.
Nell' Ambito dell'ASL, l' organizzazione di questo screening è affidata al Servizio di Medicina Preventiva nelle Comunità, a cui sono già affidati anche gli altri due screening già attivi nella nostra ASL, quello per i tumori della cervice uterina e quello per i tumori della mammella.
Locandina Campagna prevenzione tumori colon retto

Il programma si basa sulla esecuzione ogni due anni di un test per la ricerca del "sangue occulto" (Icona Powerpoint scarica file PowerPoint) nelle feci, cioè della presenza i sangue non visibile ad occhio nudo.

Come si svolge in pratica questo screening?
- gli utenti ricevono a domicilio, a cura del Servizio di Medicina Preventiva nelle Comunità dell' ASL, un invito che li sollecita ad aderire allo screening ed a recarsi in una farmacia della loro zona muniti dell' invito per ritirare provetta ed istruzioni
- il farmacista accede ad una pagina web sul computer e striscia con la penna ottica il codice a barre presente sull'invito e quello sulla provetta per collegare l'utente al numero della provetta consegnata. Inoltre richiede un numero di telefono per gli eventuali ulteriori contatti necessari.
- Il cittadino esegue il test a casa propria, seguendo le istruzioni e ritorna poi a consegnare al più presto la provetta con il campione di feci alla farmacia.
- Il farmacista consegna i campioni alla ditta Confarma che li raccoglie tutti presso la sua sede da dove vengono portati al Laboratorio di Sanità Pubblica dell' ASL ove si effettua l'analisi.
- Se l' esame risulta negativo, come accade in oltre il 90% dei casi, l'utente riceverà dopo pochi giorni una comunicazione a casa che lo informa della negatività del test e lo invita ad attendere il prossimo invito ad eseguirlo, trascorsi due anni.

In una piccola percentuale di casi, circa il 7–8%, il test risulterà positivo. In questo caso un Operatore Sanitario del Servizio:
• informa telefonicamente l' utente ed il suo Medico di Famiglia del risultato.
• valuta con l'utente l' opportunità di un colloquio con il suo Medico di Famiglia.
• concorda un appuntamento presso i Centri di riferimento specialistici dello screening per effettuare gli opportuni esami di accertamento che sono costituiti principalmente dalla esecuzione di una pancolonscopia.

La pancolonscopia (Icona Powerpoint scarica file PowerPoint) è un esame, eseguito con uno strumento flessibile, con il quale è possibile risalire l' intestino e visualizzare tutta la parete del colon per verificare la presenza di lesioni o di polipi. Nei casi in cui l' esecuzione dell' esame può risultare dolorosa, verrà praticata una opportuna sedazione che permette di ridurre al minimo il disturbo arrecato.

La positività del test per il sangue occulto e la richiesta di effettuare ulteriori accertamenti non significa automaticamente la presenza di lesioni tumorali. L' esecuzione della pancolonscopia, solo in un caso su tre evidenzierà la presenza di polipi o di una lesione tumorale che dovranno essere trattate mentre, negli altri casi, la positività del test di primo livello risulterà con questo esame dovuta alla presenza di patologie di minor importanza.
Anche dei risultati di questi accertamenti verrà data comunicazione scritta sia all' utente che al suo Medico di Famiglia.

Ovviamente tutti gli esami necessari, anche di approfondimento, sono completamente gratuiti e lo svolgimento di tutto il processo di screening è in effetti molto semplice per gli utenti.

Numero verde 800584850 Le informazioni contenute nell'invito e fornite nelle farmacie assieme al materiale sono sicuramente sufficienti e chiare. In ogni caso, presso il Servizio di Medicina Preventiva nelle Comunità è in funzione anche un numero verde, 800 584850, al quale rivolgersi per informazioni e chiarimenti.
bullet Documenti Download
Istruzioni Clicca qui per aiuto sul download dei documenti e la visualizzazione dei file.
Posizionati alcuni secondi sull'icona del file per vederne le dimensioni.
 Screening tumori  
Programma di screening per i tumori del colon retto  
- Lo studio di fattibilità nell'ASL di Mantova Clicca per scaricare - Dimensione file: 3318 KB
Il primo livello dello screening  
- L'esame del sangue occulto nelle feci Clicca per scaricare - Dimensione file: 64 KB
Il secondo livello dello screening  
- Cosè la colonscopia? (dr. Stefano Pilati) Clicca per scaricare - Dimensione file: 16 KB
Lo screening per i tumori del colon retto  
- Le domande più frequenti Clicca per scaricare - Dimensione file: 16 KB
Campagna di prevenzione tumore colon retto  
- Il pieghevole divulgativo dello screening Clicca per scaricare - Dimensione file: 1288 KB
Introduzione all'auditing clinico nel cancro del colonretto: il ruolo dello Screening  
- Il ruolo dello Screening Colonretto Clicca per scaricare - Dimensione file: 1813 KB
bullet News
20/05/2005 - Nuova campagna di prevenzione dell'ASL
© 2004-2014 ASL Mantova - Via dei Toscani 1, Mantova - CF/PI 01838560207 - PEC: direzione.generale@pec.aslmn.it
Note legali - Privacy - Responsabilità e gestione sito - Accessibilità